python guida

Python: guida per principianti

Python Guida per principianti è dedicata agli utenti che hanno appena iniziato a programmare in Python o che provengono dalla guida introduttiva ed offre lo stretto necessario, gli utenti che non conoscono questo linguaggio di programmazione possono leggere questa guida per iniziare: Python: Guida introduttiva

Il codice di questa guida è Python 3.

Python: Guida Principianti

Indice:

 

Python: Come funzionano gli script

Ogni riga logica degli script viene interpretata da Python, quindi ogni riga logica è un’istruzione, le righe vuote vengono ignorate ed il testo #commentato viene ignorato.

Python Guida per principianti

La sintassi e le istruzioni logiche necessarie per iniziare a sviluppare in python.

Riga fisica

La riga fisica è la riga dell’editor di testo, termina con il carattere ASCII LF su sistemi Unix e con la combinazione di caratteri ASCII CR LF su Windows, mentre su Mac termina con ASCII CR.

Esempio:

 

Riga logica

La riga logica è una o un’insieme di righe fisiche che contengono una istruzione di comandi che seguono l’unione implicita o esplicita tra righe.

Esempio:

 

Commenti

Il commento inizia con il carattere cancelletto (#) e dev’essere inserito alla fine della riga (delle istruzioni) . I commenti vengono ignorati dall’interprete.

Esempio:

 

Dichiarazione di codifica

La dichiarazione di codifica dei caratteri si può inserire nelle prime due righe del file, la sintassi è:

Se viene dichiarata una codifica dev’essere riconoscibile da Python.

 

 

Unione esplicita delle righe

L’unione esplicita delle righe richiede l’utilizzo del carattere backslash (\) che va messo al termine della riga fisica ma non alla fine della riga logica che non necessita del backslash perchè deve essere eseguita.

Esempio:

 

Unione implicita delle righe

Le espressioni all’interno delle parentesi tonde, quadre e graffe possono essere suddivise in più righe fisiche senza dover utilizzare il backslash (\).

Esempio:

 

 

Indentazione

L’indentazione (spazi o tabulazioni) viene utilizzata nelle righe logiche per raggruppare le istruzioni.

Di norma si utilizzano 4 spazi, esempio:

in questo caso il secondo if viene eseguito dentro il primo if.

 

 

Operatori

<> e != sono la stessa forma di operatore con diversa sintassi.

Si preferisce usare != perchè <> è obsoleto.

Operatori aritmetici

+ addizione
sottrazione
* moltiplicazione
** elevazione
/ divisione
// divide gli operandi rimuovendo le cifre dopo la virgola
% produce il resto della divisione del primo operando diviso per il secondo.

Operatori di comparazione

>  maggiore
<  minore
=>  maggiore o uguale
<=  minore o uguale
x != y  tutto tranne (volgarmente) ,x è diviso da y?
==  uguale

Esempi:

 

 

Stringhe e Interi

Le stringhe sono insieme di caratteri racchiusi in “doppi apici” o ‘singoli apici’ mentre gli interi sono i numeri.

Esempio:

Riassumendo “0” è testo mentre 0 è un numero, quindi è possibile fare intero+1 ma non stringa+1.

Il carattere \n viene utilizzato nella stringa per andare a capo (newline).

Esempio con output:

 

 

Controllo del flusso con if , elif , else

l’istruzione if può essere (mentalmente) tradotta in “se”, assieme all’istruzione if possono essere usate le istruzioni elif (altrimenti se) e l’istruzione else (altrimenti).

Esempio pratico:

In un blocco di istruzioni (if,elif,else) verrà eseguita solo l’istruzione data, in questo caso se viene inserito il numero 5 verrà eseguito solamente print(“a uguale a 5”) perchè il flusso è controllato dalle istruzioni logiche.

Altro esempio:

 

 

Ciclo for e range

il ciclo for è un ciclo che ha un inizio e una fine, viene usato di solito per iterare insiemi di oggetti, range è una funzione che usata nel for restituisce gli interi (dal numero x al numero y ad esempio ).

esempio:

NB: Range inizia a contare da 0 e conta x numeri, quindi range(10) sarà [0,1,2,3,4,5,6,7,8,9] (10 numeri), mentre range(1,11) sarà [1,2,3,4,5,6,7,8,9,10] .

esempio variante:

 

 

Ciclo while

while è un ciclo che viene utilizzato in maniera diversa dal for, while attende un istruzione per terminare il ciclo (il while loop potrebbe essere infinito in pratica).

esempio:

In questo esempio il while loop finirà non appena verrà inserito il numero 1.

 

 

Istruzioni break, pass, continue e eccezioni

l’istruzione break termina un blocco di istruzioni, pass prosegue senza generare eccezioni, mentre continue salta il giro.

esempio for con eccezione e pass:

esempio for con eccezione e break:

esempio for con continue:

In questo caso non verrà stampato a schermo il numero 1 associato alla variabile a.

 

Puoi proseguire con le liste leggendo Python: Guida per principianti: Le liste

Lascia un commento

Menu
game shoot