Hacking: Creazione di una rete fantasma

Hacking: Creazione di una rete fantasma

Quest’Hack consiste nel creare una rete fantasma sfruttando la rete TOR ed uno script python per creare un flusso di tanti computer (più o meno 50.000 in 24h) che si connettono ad un motore di ricerca ad orari casuali da differenti parti del mondo con indirizzi IP diversi, sistemi diversi che simulano la ricerca di una parola chiave, ed entrano a caso in uno dei link trovati del sito associato (come se 50.000 persone in 24h cercassero una parola chiave ed entrassero nel sito web indicato).

Lo script può essere modificato impostando 1 solo motherhost e 1 sola macchina ed essere utilizzato come base del crawler.

La ghost network simula l’utente reale, ad ogni richiesta http cambia l’indirizzo IP.
NB: Ogni contenuto di questa guida è stato scritto a scopo informativo e didattico.

Di preciso succede questo per ogni utente fantasma:

  1. Viene assegnata una parola chiave, un sito web ed un motore di ricerca al programma (es: google)
  2. La rete si avvia
  3. Viene assegnato un indirizzo IP a caso ed un sistema operativo e browser a caso
  4. L’utente entra su google ed aspetta a caso X secondi
  5. L’utente digita la parola chiave ed aspetta X secondi
  6. L’utente esegue la ricerca
  7. L’utente aspetta X secondi
  8. L’utente entra a caso in uno dei link trovati del sito assegnato

 

Rete Fantasma: Introduzione

Tor: Informazioni

Tor è una rete di comunicazione anonima per internet, tramite il suo utilizzo è molto più difficile tracciare l’attività Internet dell’utente.
L’uso di Tor è finalizzato a proteggere la privacy degli utenti facendo in modo che le loro comunicazioni non vengano monitorate.

Questo tipo di rete utilizza l’onion routing:

tor onion network hacking

Il client TOR di Alice prende un server di destinazione a caso, i link verdi sono cifrati quelli rossi sono in chiaro.

Per maggiori informazioni sulla rete TOR vedi: Wikipedia

Tor: Installazione

Per installare Tor su sistema Debian / Ubuntu aprite il terminale e autenticatevi come root:

Tor: Configurazione

Configurate una password per il controllo di TOR digitando:

Salvate da qualche parte la password che vi ha restituito il comando (vi servirà più avanti):

 

Rete Fantasma: Programmazione e Hacking

Per creare un’utente fantasma che possa navigare sui motori di ricerca è necessario nasconderlo ai sistemi di sicurezza anti-bot, facendogli credere che sia un utente reale sia di “aspetto” che di comportamento.
Per cercare di “passare” viene assegnata una minima intelligenza artificiale al programma per simulare la reazione di un utente sul motore di ricerca.
Variabili personalizzabili:

Vedi i #commenti dello script ghost_net.py per capire meglio cosa fa:

 

Adesso è necessario creare un’altro Hack: caricare la rete TOR in maniera diversa all’interno del programma.
Di norma si usa una rete TOR e ci viene assegnato un indirizzo IP.
Con quest’hack si utilizzano X reti TOR e vengono assegnati ad ogni rete TOR X indirizzi IP, ogni indirizzo IP funzionerà secondo la funzione ghost_net.py .

Molti indirizzi IP non sono validi a causa del tipo di comunicazione, quindi vengono scartati ed utilizzati dei nuovi.
In questo script le variabili personalizzabili sono:

  • proxy_server: indirizzo della rete TOR
  • proxy_port: porta della rete TOR
  • proxy_control_port: porta di controllo della rete TOR
  • proxy_password: password impostata in precedenza
  • max_machines: il numero massimo di macchine parallele per ogni rete TOR (motherhost)(TOR NET)
  • max_motherhosts: il numero massimo di reti TOR parallele  (IP)

Rete tor Hack

Con questa configurazione verranno create 100 reti TOR parallele ed ognuna avrà 100.000 utenti paralleli , se ne connetterà uno a rete approssimativamente ogni 10-15 secondi (ognuno entrerà con tempi diversi).
Quindi sono 10.000.000 di utenti, considerando che il motore di ricerca ha un buon sistema di controllo, solo il 6% dei 10 milioni di utenti fantasma riusciranno a passare ed arrivare a destinazione.

NB: modificate la riga

Inserendo la password che avete copiato in precedenza.
Codice loader.py :

 

 

Lascia un commento

Menu
game shoot